VERBALE DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE DEL XIII PREMIO DI LAUREA SULL’ARCHITETTURA FORTIFICATA

Il giorno 3 luglio 2010 si è riunita a Milano presso i locali della Segreteria generale dell’Istituto Italiano dei Castelli la giuria del XIII Premio di Laurea sull’architettura fortificata.
Erano presenti: il prof. arch. Flavio Conti, il prof. arch. Domenico Taddei, il prof. arch. Roberto Corazzi, l’arch. Gian Maria Labaa.
Constatata la validità della convocazione e della riunione, i lavori vengono aperti alle ore 10.00.
Sono arrivate presso la segreteria dell’Istituto 41 tesi provenienti dalle seguenti sedi universitarie:
Ancona (1), Bologna (1), Chieti-Pescara (2), Firenze (4), Messina (1), Milano (4), Napoli (5), Padova (1), Palermo (1), Parma (3), Pisa (2), Reggio Calabria (1), Roma (4), Siracusa (1), Torino (4), Venezia (6).
Dopo approfondita analisi e discussione, la giuria assegna i seguenti premi:

1º premio:
  • Arch. Francesco Bozzato, Guido Gozzi, Alan Romitti
    Il Castello di Lomello: centro visitatori e struttura ricettiva per il distretto culturale della Lomellina.
    Relatore: prof. arch. Maurizio Boriani – Politecnico di Milano, Facoltà di Architettura
    Motivazione: Per il valore dello studio, che va al di là delle normali tesi di laurea, offrendo un panorama completo sul soggetto, sugli interventi previsti e sulle loro motivazioni.
2º premio:
  • Arch. Matteo Minelli
    Progetto di riuso e riqualificazione del Castello di Borzano
    Relatore: prof.ssa Eva Coïsson – Università degli studi di Parma, Facoltà di Architettura
    Motivazione: Per l’ampiezza e la completezza dell’analisi e per la profondità della sintesi critica e della proposta progettuale.
3º premio:
  • Arch. Marina Brustio
    Il castello di Casalgiate (NO): conoscenza e progetto per la conservazione
    Relatore: prof.ssa Carla Bartolozzi – Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura
    Motivazione: Per la coerenza della proposta progettuale e per l’accurato studio funzionale, volto alla rivitalizzazione e valorizzazione della struttura presa in esame.
4° premio:
  • Arch. Alessandra Zanoni
    Il castello di Castellalto a Telve Valsugana. Progetto per la conservazione e per la fruizione compatibile con il mantenimento allo stato di rudere.
    Relatori: prof. Francesco Doglioni – Università IUAV di Venezia, Facoltà di Architettura
    Motivazione: Per l’approfondimento del tema e per la notevole valutazione di tutti gli aspetti in gioco.
La giuria ha deliberato di assegnare una menzione speciale per il valore del prodotto elaborato, alla tesi:
  • Arch. Simona Servodidio, Castel Nuovo, Sala dei Baroni – Ipotesi di allestimento, Università “Federico II” di Napoli, Facoltà di Architettura
e di assegnare un attestato di segnalazione, per l’interesse presentato, alle seguenti tesi:
  • Arch. Laura Alesi, Restauro della Rocca di Fossombrone – Sulle orme di Francesco di Giorgio Martini, Università “La Sapienza” di Roma, Facoltà di Architettura di Valle Giulia
  • Arch. Pietro Carnuccio, Mingiano: il casino fortificato, Badolato (CZ), Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Architettura
  • Arch. Filippo Castellani, Civitas Verone – La cinta magistrale ritrovata, Università IUAV di Venezia, Facoltà di Architettura
  • Arch. Betty Giagio, La rocca di Noale, innovata stratificazione, Università IUAV di Venezia, Facoltà di Architettura
  • Arch. Giovanna Greco, Valneum-Pesche. Un castrum benedettino in Molise e la sua conservazione, Università degli Studi di Chieti-Pescara, Facoltà di Architettura
  • Arch. Andy Marchiori, Progetto di ostello a Porto Santo Stefano (GR), Università degli Studi di Padova, Facoltà di Ingegneria
  • Arch. Annalisa Ramundo, Storia dell’architettura Medievale. Castelli normanni in Molise: ipotesi per un archivio informatizzato, Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, Facoltà di Lettere
 
Avendo concluso i lavori, la giuria toglie la riunione alle 14.30.
Milano, 2 luglio 2010
Il verbalizzante
(prof. arch. Flavio Conti)