Skip to content

/

/

/

Sezione Campania – Dall’ingegneria militare all’architettura fortificata

Sezione Campania – Dall’ingegneria militare all’architettura fortificata

Si terrà a Napoli martedì 26 aprile dalle ore 15 presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, in Piazzale Tecchio, presso l’Aula Magna “L. Massimilla” al primo piano, un incontro sul tema: “Dall’Ingegneria militare all’architettura fortificata. Fortezze militari, paesaggi urbani e genio italiano”.

Scopo dell’incontro è focalizzare l’attenzione alla relazione tra le costruzioni fortificate, il rapporto con il paesaggio e l’importante opera del genio militare italiano nella definizione dei caratteri dell’architettura fortificata moderna.
Nel corso della manifestazione promossa dal DICEA (Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale) in collaborazione con l’Istituto Italiano dei Castelli – sez. Campania, e con il patrocinio dell’ANIAI e dell’Ordini degli Architetti e degli Ingegneri di Napoli, interverranno per i saluti introduttivi, il direttore del DICEA, Francesco Pirozzi, la coordinatrice del convegno, Marina Fumo, il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri, Edoardo Cosenza, il Presidente dell’Ordine degli Architetti, Leonardo di Mauro, il presidente ANIAI Campania, Alessandro Castagnaro, il Presidente dell’Istituto Italiano dei Castelli, Fabio Pignatelli della Leonessa, il Comandante della Scuola Militare Nunziatella, Ermanno Lustrino.

La discussione sarà poi animata da Luigi Maglio, presidente IIC Campania, che parlerà dei “castelli di Napoli”, seguirà Aldo Aveta, vicepresidente ANIAI Campania, con una relazione su “Mutazioni e prospettive d’uso: il caso di Castel Capuano”, successivamente Bruno Buratti, comandante interregionale dell’Italia Nord Orientale della Guardia di Finanza, si soffermerà sul “Forte Aurelia a Roma”, mentre Fiorenzo Meneghelli, presidente IIC Veneto, presenterà il caso del “Forte Monte Tesoro” in provincia di Verona. Infine, Claudio Babuscio, socio dell’IIC Campania e autore della mostra, presenterà la sua mostra itinerante sugli Antonelli, importante famiglia di ingegneri militari di origine romagnola, la cui opera oltreoceano ha lasciato un’impronta indelebile nella storia del genio militare italiano all’estero.

Le conclusioni saranno affidate a Luigi Maglio e a Gigliola Ausiello. L’evento si concluderà con una visita guidata alla mostra sugli ingegneri militari “Antonelli”, che sarà visitabile già dal 13 aprile. Claudio Babuscio sarà disponibile nei giorni 21, 22 e 23 aprile, dalle 14 alle 16, in loco per presentare il proprio lavoro

Seguici sui Social
favicon

© 2021 Istituto Italiano dei Castelli

Credits