Skip to content

Dona il tuo 5×1000 o il 2×1000

Per scoprire di più sulla nostra fondazione, registrati e diventa socio dell’Istituto Italiano Dei Castelli. Possono essere tutte le persone fisiche, giuridiche, nonché le associazioni di fatto, gli enti pubblici e gli organi di Stato.

C.F. 80444610580

 5×1000

Il contribuente può destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), firmando in uno dei 7 appositi riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione (modello Redditi Persone fisiche, modello 730, scheda allegata alla Certificazione unica). Il contribuente deve apporre la propria firma nell’apposito riquadro presente nella scheda indicando il codice fiscale dell’associazione: 80444610580 Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del d.lgs. n. 460 del 1997

 2×1000

 Il contribuente può destinare una quota pari al 2 per mille della propria imposta sul reddito a favore di un’associazione culturale iscritta in un apposito elenco istituito presso la Presidenza del Consiglio dei ministri (art. 97-bis, D.L. n. 104/2020). Per esprimere la scelta a favore di una delle associazioni culturali ammesse al beneficio, il contribuente deve apporre la propria firma nell’apposito riquadro presente nella scheda indicando il codice fiscale dell’associazione cui vuole destinare la quota del due per mille. La scelta deve essere fatta per una sola delle associazioni culturali beneficiarie. Il codice fiscale dell’Istituto: 80444610580

Come donare il tuo 5×1000 o 2×1000

È sufficiente compilare la scheda e presentarla in busta chiusa:

  • Allo sportello di un ufficio postale o a uno sportello bancario che provvederà
    a trasmetterla all’Amministrazione finanziaria (il servizio è gratuito);
  • A un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (commercialista, CAF, etc.). Quest’ultimo deve rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta, attestante l’impegno a trasmettere le scelte. Sulla busta occorre scrivere: “scelta per la destinazione del 5×1000 dell’IRPEF” e indicare cognome, nome e codice fiscale del contribuente.

Per le aziende

Il 5×1000 è riservato alle persone fisiche. Ma anche un’azienda può fare molto per diffonderne la conoscenza fra dipendenti, collaboratori, clienti e fornitori.

Per i professionisti
(commercialisti, CAF, etc.)

Con il vostro lavoro, potete fornire un aiuto prezioso nel promuovere l’Istituto Italiano dei Castelli Onlus come una delle organizzazioni meritevoli a cui i contribuenti vostri clienti possono devolvere il loro 5×1000.

La scelta di destinazione del 5×1000 all’Istituto Italiano dei Castelli non è in nessun modo alternativa a quella dell’ 8×1000 destinata alle istituzioni religiose.

Deducibilità delle erogazioni liberali in favore dell’Istituto
Italiano dei Castelli

Il DL 3572005 – Legge 80/2005 ha ulteriormente ampliato le agevolazioni a favore di persone
fisiche e giuridiche che erogano liberalità in favore delle ONLUS.
Ricordiamo pertanto che le contribuzioni in favore dell’Istituto Italiano dei Castelli
documentate da movimenti bancari o postali, in particolare gli importi dei contributi eccedenti
la quota minima di 80 euro si acquisiscono come “erogazioni liberali” e pertanto sono
deducibili o detraibili ai fini fiscali, sulla base della vigente normativa in materia ovvero
possono essere dedotte nella misura massima del 10% del proprio reddito imponibile, fino ad
un limite di euro 70.000.

Seguici sui Social
favicon

© 2021 Istituto Italiano dei Castelli

Credits