Skip to content

Castello di Verrès

Verrès (Aosta) –

Epoca:

secolo XIV

Conservazione:

Ottima

Apertura al Pubblico:

Si

Uso Attuale:

Fruizione turisitica
Storia

Il castello di Verrès, eretto in posizione dominante su un promontorio roccioso a strapiombo sul torrente Evançon, all’imbocco della Val d’Ayas, fu edificato a partire dal 1360 per volere di Ibleto di Challant, rappresentate di una delle più nobili casate valdostane, nonché governatore e capitano generale del Piemonte a partire dal 1372, quando i duchi di Savoia gliene affidarono la giurisdizione feudale. Alcuni documenti attestano la presenza sul sito dove venne costruito il castello di una precedente fortificazione militare risalente al 1287 di proprietà dei signori di De Verretio.
Una volta terminata la costruzione, attestabile al 1390, come ricorda un’iscrizione scolpita su un architrave di una porta del primo piano, Ibleto utilizzò il castello non solo come potente baluardo militare, ma anche come residenza privata.
Nel XVI secolo, per volere di Renato di Challant, vennero aggiunte le mura esterne munite di bastioni adatti al posizionamento delle artiglierie. Renato di Challant, grande signore rinascimentale, fece aggiungere anche alcune finestre che ne ingentilirono la struttura severa e marziale
Non avendo figli maschi, Renato lasciò il castello in eredità alle figlie femmine, trasgredendo così all’uso del ducato di lasciare le eredità feudali esclusivamente ai figli maschi. Per tale motivo il castello fu requisito dai duchi di Savoia e adibito a sede di una guarnigione. Nel 1660 fu smantellato l’apparato difensivo e il castello venne abbandonato e lasciata andare in rovina. Nel 1894 fu acquistato dallo Stato, restaurato e dichiarato monumento nazionale.

Bibliografia essenziale

AA VV, Atti del corso di cultura castellana, Istituto Italiano dei castelli, Sezione Piemonte, Torino, 1995

E.D. Bona, P. Costa Calcagno, Castelli della Valle d’Aosta, Görlich-Istituto Geografico De Agostani, Novara, 1979

M. Minola, B. Ronco, Valle d’Aosta: castelli e fortificazioni, Macchione, Varese, 2002

Informazioni Utili

Tel. Castello: 0125929067

Info: email@email.it

Prenotazioni online: www.prenotazionicastello.it

Come si raggiunge

Indirizzo: via del castello, 68, Fortezza.

In auto: Strada Regionale Pontina (SR148), oppure autostrada A1 (da Roma uscita Valmontone, da Napoli uscita Frosinone).

In treno: stazione di Latina e taxi dalla stazione a Ninfa.

Condividi ora