Skip to content

/

/

/

Sezione Campania – Il paesaggio culturale fortificato di Quito

Sezione Campania – Il paesaggio culturale fortificato di Quito

di

Gestione

14 Dicembre 2021
< 1 Min.

Sabato 1 maggio  alle ore 18,00 nuovo appuntamento  nell’ambito dei viaggi virtuali  di primavera  extraeuropei alla scoperta di fortezze  e sistemi fortificati intorno al mondo, l’iniziativa promossa dall’Istituto Italiano dei Castelli sezione Campania – in collaborazione con il consiglio direttivo nazionale  e coordinata dalla prof.ssa Marina Fumo, che condurrà i partecipanti, guidati da illustri ospiti locali ed in lingua italiana, alla visita virtuale di alcuni tra gli esempi più affascinanti di fortificazioni intorno al nostro pianeta.  La prof.ssa Mariluz Paredes ci mostrerà il paesaggio culturale fortificato di Quito, in Ecuador.

Appuntamento  su piattaforma Zoom Meeting

Partecipazione gratuita
Per adesioni inviare una e mail a castellicampania@gmail.com e saranno trasmesse le password di accesso.

Condividi sui Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sezione Campania – Il paesaggio culturale fortificato di Quito

di

Gestione

14 Dicembre 2021
< 1 Min.

Sabato 1 maggio  alle ore 18,00 nuovo appuntamento  nell’ambito dei viaggi virtuali  di primavera  extraeuropei alla scoperta di fortezze  e sistemi fortificati intorno al mondo, l’iniziativa promossa dall’Istituto Italiano dei Castelli sezione Campania – in collaborazione con il consiglio direttivo nazionale  e coordinata dalla prof.ssa Marina Fumo, che condurrà i partecipanti, guidati da illustri ospiti locali ed in lingua italiana, alla visita virtuale di alcuni tra gli esempi più affascinanti di fortificazioni intorno al nostro pianeta.  La prof.ssa Mariluz Paredes ci mostrerà il paesaggio culturale fortificato di Quito, in Ecuador.

Appuntamento  su piattaforma Zoom Meeting

Partecipazione gratuita
Per adesioni inviare una e mail a castellicampania@gmail.com e saranno trasmesse le password di accesso.

Condividi sui Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *